venerdì 20 ottobre 2017

PROFUMI E SAPORI D’AUTUNNO





“Profumi e sapori d’autunno, questa una manifestazione che qualcuno ha voluto artatamente identificare con l’Ottombrata, ma che non è così anche se qualche sito on line definisce una sagra paesana, ringrazio l’Assessore Rita Marotta che si è fatta promotrice di questa manifestazione e tutti coloro che a vario titolo, tra cui il C.O.P.A.T., la Dott.ssa Carla Bonanno e il Presidente di Slow Food, il Dott. Luigi Annino, si sono prodigati per l’organizzazione di questo evento.”

Con queste parole il Sindaco Filippo Miroddi ha aperto la conferenza stampa che si è svolta stamattina nella Sala delle Luci per presentare la manifestazione “Profumi e sapori d’autunno” che si svolgerà a Piazza Armerina nei giorni 27/28/29 e 31 Ottobre.

Dopo il Sindaco ha preso la parola l’Assessore alle Attività Produttive e Pubblica Istruzione Rita Marotta, che dopo aver ringraziato tutti i presenti ha voluto riprecisare che questo evento non avrà nulla a che spartire con un Ottombrata ma sarà un idea nuova per dare slancio alla Città con tutte le tipicità del Mese di Ottobre,  alle attività produttive locali ed infine  incentivare il turismo ancora molto presente.

 Spero,” ha continuato e concluso Rita Marotta, che questa prima edizione, sarà la prima di tante altre che negli anni a venire diano spunto anche ad eventi più importanti, io ci credo e voglio ringraziare tutti coloro che mi hanno collaborato, dall’Ufficio Attività Produttive, il C.O.P.A.T. che partecipa all’organizzazione dell’evento, a tutti i commercianti, quartieri ed associazioni che con la loro collaborazione mi hanno permesso di fare un qualcosa per la Città”.

Profumi e sapori d’autunno vedrà protagonista il Centro Storico le cui vie nei giorni 27/28/20/e 31 godranno della totale assenza di autovetture e dove vi saranno tanti piccoli spazi dedicati al cibo genuino, alle specialità dell’Autunno, a spettacoli di animazione per bambini e poi  cultura ed arte con la possibilità di visitare chiese che sono da così tanto tempo chiuse da essere sconosciute perfino ai piazzesi.

A giorni il programma completo del quale verrà data massima diffusione.



                                         Totò Conti

APPROVATA LA DELIBERA VERIFICHE SISMICHE




Su proposta del Vice Sindaco Giuseppe Mattia è stata approvata la delibera che permette al Comune di Piazza Armerina di partecipare al bando di gara che finanzia le indagini diagnostiche e le verifiche sismiche nelle scuole armerine che ne sono sprovviste.
Questo bando permetterà di perfezionare i numerosi progetti già finanziati e portati a termine per le scuole e che le hanno rese all’avanguardia per sicurezza e ora anche per rischi sismici.
Questa è un opportunità, afferma Mattia, per intercettare altri finanziamenti, dopo i tanti ottenuti e che  hanno visto premiare il Comune di Piazza Armerina dal Ministero delle Infrastrutture, opportunità  che certamente incrementeranno l’economia locale.
Un plauso, continua Mattia, va fatto ai tecnici che mi  hanno collaborato nel coordinamento degli interventi da programmare, evidenziando che questa ultima  progettualità era stata già perfezionata prima del 13 Ottobre, data iniziale della scadenza del bando,  ragion per cui tutti gli atti necessari erano già stati presentati in tempo record , poi la notizia della proroga pubblicata dalla Regione , il che ha consentito di procedere con maggior calma  alla costruzione della delibera.
Ancora una volta, conclude Mattia, l’Ufficio Tecnico ed in particolare il geometra Teodoro Ribilotta, come si suole dire hanno fatto le notti pur di rispettare la data iniziale di scadenza del bando e non perdere questa opportunità.

                                              Totò Conti

martedì 17 ottobre 2017

PRIMA VITTORIA CASALINGA DELL’ARMERINA CALCIO




Ieri pomeriggio al campo sportivo S. Ippolito nella seconda giornata del campionato di promozione  c’è stata la prima vittoria in casa  dell’Armerina calcio   contro un ostico Nicosia.

La partita inizialmente equilibrata si è sbloccata alla fine del primo tempo grazie ad una punizione dal limite magistralmente calciata da Filippo Alessandro.

All’inizio del secondo tempo su azione di contropiede per l’Armerina raddoppia il gelese Totò Deoma.

In zona cesarini il Nicosia era riuscito ad accorciare le distanze portandosi sul due ad uno, ma nemmeno il tempo di festeggiare che l’Armerino Stivala segnava il tre ad uno chiudendo definitivamente la partita.

Al termine dell’incontro il presidente dell’Armerina Calcio l’Avv. Francesco Alberghina si è dichiarato soddisfatto per il risultato e per il bel gioco messo in campo dalla sua squadra.

                                        Totò Conti

sabato 14 ottobre 2017

AL VIA DA LUNEDI’ IL SERVIZIO DI MENSA SCOLASTICA PER GLI ALUNNI DELLE SCUOLE DELL’INFANZIA E PRIMARIA

Troina Sarà avviato a partire da lunedì 16 ottobre prossimo, il servizio di mensa per l’anno scolastico 2017/2018, che il Comune eroga agli studenti delle istituti scolastici troinesi, le cui famiglie hanno presentato istanza di fruizione agli uffici scolastici comunali, insieme all’attestazione ISEE per accedere alle rispettive agevolazioni tariffarie. A annunciarlo l’assessore alla pubblica istruzione Carmela Impellizzeri, che ha specificato che a usufruire del servizio di refezione saranno inizialmente solo gli alunni della scuola dell’infanzia e primaria di Troina, mentre per quelli della media dell’istituto comprensivo “Don Bosco”, bisognerà attendere il 30 ottobre prossimo, quando saranno ultimati i lavori di costruzione del refettorio, che il Comune ha avviato a fine agosto scorso.
“Anche quest’anno – spiega l’assessore Impellizzeri - , siamo riusciti, grazie al regolamento che è stato approvato, a partire in anticipo con il servizio della mensa e a soddisfare le esigenze degli utenti, tenendo conto soprattutto delle famiglie meno abbienti e di chi si trova a attraversare una condizione economica non proprio florida”. Il regolamento comunale, sulla scorta dell’individuazione di 7 differenti fasce tariffarie che, in base al reddito vanno da un minimo di 50 centesimi a un massimo di 3 euro, prevede infatti l’esenzione totale del pagamento del ticket per le famiglie con ISEE inferiore a 3 mila euro, per i cui ragazzi il bollino è completamente gratuito.
Il servizio di ristorazione per la mensa scolastica sarà effettuato dalla ditta ELIOR SPA, aggiudicatrice della gara d’appalto.
 
 
Doriana Graziano

Dall’8 al 10 dicembre le stelle AIL tornano nelle piazze italiane


venerdì 13 ottobre 2017

TUTTO PRONTO NELLE AREE CIMITERIALI PER LA COMMEMORAZIONE DEI DEFUNTI




Come già programmato dall’Amministrazione Miroddi  sono iniziati i lavori di pulitura e ripristino di tutti i disservizi delle due aree cimiteriali.
Interventi,  ci dice il Vice Sindaco Mattia, già programmati e non dovuti a qualcuno che ritenendosi già in campagna elettorale si è improvvisato fotografo, e che nella frenesia di fotografare e pubblicare su un social network non si è neppure accorto dei cartelli che informavano i cittadini dell’imminente inizio dei lavori di pulitura e sistemazione di tutti i disservizi, lavori che già sono stati portati a termine.
Ancora una volta, continua e conclude Mattia, come abbiamo già fatto negli anni precedenti saremo pronti per le giornate di commemorazione dei defunti quando le aree cimiteriali saranno affollate di migliaia di presenze, questa Amministrazione durante il suo mandato a dispetto di gufi e denigratori, come del resto possono testimoniare anche gli addetti ai lavori, è stata sempre vicina a questo settore che in passato è strato sempre trascurato dalle precedenti.
Quello attuale è il terzo massiccio intervento che viene effettuato dall’ Amministrazione Miroddi nel cimitero Bellia, ricorderete certamente che qualche tempo fa sempre da questa testata giornalistica è stato pubblicato un articolo che parlava della sistemazione del muro crollato lato ospedale, di un nuovo impianto idrico (quello vecchio era un colabrodo) che ora è in funzione e potrà essere provato, di installazione di un secondo serbatoio e potenziamento delle pompe, di ulteriori fontanelle con tubature singole per garantire a tutte l’afflusso costante di acqua nonostante i disservizi causati dalla mancanza erogazione dell’Ente Gestore.



                                         Totò Conti

martedì 10 ottobre 2017

BUONA LA PRIMA




E’ Iniziato ieri il campionato di calcio di prima categoria che ha visto l’Armerina calcio vincere e conquistare i primi punti sul campo del Palagonia, una vittoria importante in quanto conseguita su un campo e con una squadra abituata alle categorie superiori.
Dopo un primo tempo abbastanza equilibrato è prevalsa nel secondo la voglia di vincere dell’Armerina che nei primi minuti passa in vantaggio con un bellissimo gol segnato da Alessandro Emanuele  che qualche minuto dopo coglie un palo che salva la squadra locale dal due a zero.
Il Presidente Francesco Alberghina  a fine partita si è dichiarato soddisfatto della prestazione dei suoi ragazzi ma allo stesso tempo pur facendo proprio il detto che recita: “Chi ben comincia è a metà dell’ opera” ha dichiarato di pensare già a quella di domenica prossima.

                                             Totò Conti    




sabato 7 ottobre 2017

PRECARI SI……PRECARI NO……




In merito alle voci artatamente allarmanti che in questi giorni qualcuno fa girare  sui social network, il Vice Sindaco Giuseppe Mattia vuole fare una sua riflessione con i lettori di Radio Mosaici: “una riflessione, dichiara Mattia, che smentisce ancora una volta le idiozie dichiarate e dettate solo dalla voglia di ritornare in gioco nella politica della Città.
Innanzi tutto, continua Mattia, come si converrebbe a chi anelerebbe  tornare ad amministrare la Città, prima di formulare giudizi ed ipotesi,  dovrebbe aggiornarsi sulla recente normativa in materia di stabilizzazione del personale precario , normativa che premia i comuni che stabilizzeranno i precari, penalizza quelli che non lo faranno.
Allora perché non farlo ?  Se stabilizzare vuol dire avvantaggiare il Comune, dare dignità e certezza economica a lavoratori ultra quarantenni con famiglia a carico che da oltre venti anni  inseguono questo traguardo e risolvere definitivamente questo problema?
Proprio in questa ottica, sollecito continuamente chi di competenza per finalizzare questo atto amministrativo, considerato che il Comune di Piazza Armerina ha come consulente sulla gestione del personale, il Prof. Arturo Bianco che rappresenta il massimo in questa materia ed un Segretario
Comunale nella persona di Marco Puglisi che ha dimostrato e dimostra di avere grandissima competenza e sicurezza nella costruzione degli atti amministrativi.
Mi rendo conto, continua Mattia, che ogni mezzo è buono(Machiavelli), per chi accecato da frenesia elettorale e pur di  acquisire consensi, cerca rientrare in un panorama politico difficile, (dal quale qualche anno fa aveva dichiarato ufficialmente di uscire), non  facendosi scrupolo a creare temi che a suo avviso possono allarmare il tessuto sociale già sofferente, speculando sulla pelle di altre fasce sociali come i precari.
Certamente, mi viene difficile immaginare di affrontare seriamente , la problematica dei precari, non consumando gli atti amministrativi concreti che porteranno i lavoratori al contratto a tempo indeterminato.
Infine, mi fa piacere sottolineare che il Comune di Piazza Armerina, viene additato ad esempio in materia di stabilizzazione, non è infrequente che altre Amministrazioni si consigliano con la nostra per attivare le procedure di stabilizzazione e che la quasi totalità delle progettualità sono state a carico dei finanziamenti intercettati e non a carico del bilancio come ho spesso ufficializzato non con parole ma con atti ufficiali”.
Questo è quanto ci fa pervenire in materia di stabilizzazione il Vice Sindaco Mattia e che noi proponiamo ai lettori di Radio Mosaici al fine di farsi un idea obiettiva in merito a questa problematica.
                                            

 Totò Conti

giovedì 5 ottobre 2017

SI INAUGURA DOMANI IL CENTRO SPORTIVO POLIVALENTE DI VIA NAZIONALE


Troina  Si svolgerà domani pomeriggio, a partire dalle ore 17.00, la cerimonia di inaugurazione del nuovo centro sportivo polivalente di via Nazionale, sito nella zona del quartiere “Mulino a Vento”, in prossimità della Strada Statale 120, in direzione di Cerami.
La struttura ex novo, che l’amministrazione comunale ha deciso di intitolare alla memoria del premio Nobel per la pace Nelson Mandela, ospita un campo polivalente coperto, con copertura tensostatica e annesso blocco spogliatoi, con servizi e accesso esterno, all’interno del quale, non a livello sportivo agonistico, ma a scopo puramente ludico, ricreativo e di aggregazione sociale, sarà possibile praticare pallavolo, tennis, pallacanestro, calcetto e pallamano.
“Finalmente dopo tanti anni di attesa – spiega l’assessore Fabio Siciliano - , la città di Troina potrà disporre di un nuovo impianto sportivo che, oltre a consentire la pratica di discipline diverse da quelle convenzionali, svolgerà un ruolo sociale come centro di aggregazione e presidio di legalità, finalizzato alla prevenzione e al contrasto del disagio giovanile. La scelta di intitolarlo a Nelson Mandela, che sosteneva che lo sport può cambiare il mondo, è stata appositamente voluta, proprio perché si orienta in questa precisa direzione che intendiamo perseguire”.
Il centro, per un importo complessivo di 1 milione e 16 mila euro, è stato realizzato, per 509 mila euro, con i fondi elargiti dal Ministero dell’Interno, cui la precedente amministrazione Costantino aveva presentato richiesta di finanziamento, nell’ambito del Piano Operativo Nazionale “Sicurezza per lo Sviluppo – Obiettivo Convergenza” 2007/2013, poi confluito nel Piano Azione Giovani “Sicurezza e Legalità” – Linea di Intervento 1 “Sport e Legalità” – Iniziativa Quadro “Io Gioco Legale” e, per i rimanenti 507 mila euro, con i fondi stanziati dal bilancio dell’Ente.
Il progetto preliminare infatti, redatto secondo le direttive del CONI, ha necessitato l’abbattimento dell’ex campetto in materiale sintetico, della tribuna e della struttura adiacente adibita a servizi igienici e magazzino, entrambi fatiscenti e inutilizzabili, per fare posto al nuovo impianto.
Il progetto esecutivo del centro sportivo è stato redatto dall’ingegnere Loredana Schillaci, mentre la direzione dei lavori è stata affidata all’architetto Alessia Pettinato.
Alla cerimonia di domani, sono stati invitati a partecipare il Prefetto Maria Rita Leonardi, il Questore di Enna Antonino Romeo, il responsabile provinciale del CONI Angelo Sberna e i presidenti delle federazioni sportive regionali di calcio, pallacanestro e pallamano.
Dopo il taglio del taglio inaugurale e la scopertura della targa, seguiranno gli interventi delle autorità presenti, alcune esibizioni di basket, karate, know maga, pallavolo e tennis delle associazioni sportive locali e, a conclusione, un’amichevole di pallamano.
 
 
 
Doriana Graziano

QUINDICIMILA EURO IN PIU’ PER LE CADITOIE





In perfetta armonia con il grande progetto di messa in sicurezza delle strade cittadine, il Vicesindaco Giuseppe Mattia ci comunica che ad esso si aggiungerà un più piccolo progetto di euro 15.000 mirato esclusivamente al ripristino e alla messa in sicurezza delle caditoie.
Con questo intervento gran parte degli impianti drenanti della Città saranno messi in perfetta efficienza.
Questa, continua Mattia, è una risposta importante che questa Amministrazione vuol dare alla comunità ed ai soliti infaticabili denigratori, considerato anche che siamo alle porte dell’inverno e che i cambiamenti meteorologici potrebbero portare copiose piogge potenzialmente pericolose per la nostra Città come lo sono state per altre.
Ieri inoltre sono iniziati i sondaggi propedeutici che a breve porteranno all’inizio dei lavori di ristrutturazione ed adeguamento della palestra ex I.T.I.S, lavori che prevedono lo smaltimento dell’amianto che la ricopre ed il recupero di un impianto sportivo importante anche in quanto ubicato in pieno centro, che potrà essere utilizzato dalle Società Sportive di pallacanestro e pallavolo.


Totò Conti

martedì 3 ottobre 2017

AGGIUDICATA LA GARA PER LA MESSA IN SICUREZZA DELLE STRADE




Contrariamente a quanto pubblicato da qualcuno in questi giorni su un social network, il cui obiettivo è solo quello di fare  anteprima di campagna elettorale fotografando buche, erbacce e spazzatura, diamo notizia(Vedi Foto allegate all’articolo) dell’aggiudicazione ufficiale della gara per la messa in sicurezza e rifacimento delle strade principali e anche qualcuna secondaria della Città, il ripristino inizierà al più presto.

L’importo dei lavori che verranno eseguiti è di Euro 762.500,00, parte di questa somma verrà destinata al  ripristino delle caritoie.

La Gara  era riservata alle ditte iscritte all’albo comunale per poter dare una boccata d’ossigeno all’economia locale,  aggiudicata è risultata la ditta Tecno Scavi di Piazza Armerina.

Si precisa che  nessuna delle precedenti Amministrazioni aveva mai speso una tale cifra per il ripristino delle strade armerine ereditate in pessimo stato da quella Miroddi,  che pur disponendo di un esigua disponibilità economica nello specifico capitolo è riuscita quantomeno a tamponare tappando le buche  più grandi e pericolose, ma ovviamente senza  poter risolvere il problema, cosa che ora verrà fatta in via definitiva.

Una canzone di Mina recitava Parole…..Parole….. Parole….. Questa Amministrazione ha dimostrato che alle parole sono  sempre seguiti i fatti, basti guardare tutti i singoli progetti (senza bisogno di alcun copyright)  da essa portati avanti e pubblicati su questa testata giornalistica.

                                               
Totò Conti

lunedì 2 ottobre 2017

DONATA ALLA CITTA’ UN’OPERA D’ARTE DI ALBERTO BAUMANN

Troina  Una cornice vuota su un piedistallo, scultura in ferro realizzata dal giornalista, scrittore, pittore e scultore italiano Alberto Baumann, è stata donata nei giorni scorsi al Comune, a nome dell’intera città di Troina, dall’Archivio Baumann e Fischer (ABEF).
L’opera, è stata consegnata al sindaco Fabio Venezia da Alan David Baumann, responsabile dell’omonimo Archivio e figlio dell’eclettico artista di origine ebraiche, 14 dei cui dipinti a olio su tela sono attualmente in esposizione alla mostra “Cultura e Memoria”, visitabile alla Torre Capitania dal 10 settembre scorso fino al 27 gennaio prossimo.
“Si tratta di una scultura regolare e non astratta – spiega Alan David Baumann - , che vogliamo regalare all’intera città di Troina e soprattutto ai bambini perché, come sosteneva mio padre, bisogna riportare l’arte e la cultura al posto della televisione, proprio a cominciare dalle giovani generazioni. È un’opera d’arte, ma anche un pezzo di me che rimane a Troina, con l’auspicio che possa diventare la vostra televisione, un gioco che possa rubare tempo all’emozione e riportare attenzione sull’arte, scoprendone ogni volta qualcosa di diverso”. La scultura, attualmente collocata all’ingresso della mostra che espone nell’ex carcere borbonico di via Conte Ruggero fino alla “Giornata della Memoria” “Vorrei morire con un Sorriso per incontrare quello di mia Madre”, “Dachau”, “Mio Padre”, “Mondo arancino”, “Etna”, “Trinacria”, “Veduta sulla Fantasia”, “Eclisse 07”, “Salvatore Quasimodo”, “Infanzia 1944”, “Vortice rosso”, “Ingos – Sogni Capovolti n.2”, “Kol Nidrei (Max Bruch”) e “Visita alle Fosse Ardeatine” di Alberto Baumann, è visibile ai visitatori dell’esposizione pittorica. Il sindaco Fabio Venezia, nel ringraziare l’Archivio e la famiglia Baumann a nome del Comune e dell’intera città di Troina per la pregevole donazione, ha spiegato che l’opera d’arte, non appena ultimati i lavori di restauro, sarà collocata all’interno del cortile del nascente museo civico d’arte contemporanea, che sarà realizzato nei locali dell’ex Convento del Carmine di via Vittorio Emanuele II.
 
 
 
Doriana Graziano

Sottoscritto protocollo d’intesa fra Asp di Catania e Medici senza frontiere per l’assistenza alla popolazione migrante



CATANIA - Siglato questa mattina, presso la Direzione generale dell’Asp di Catania, un protocollo d’intesa fra l’Azienda sanitaria catanese e Medici senza frontiere (Msf) per l’implementazione del Progetto di inserimento post-ricovero di cittadini stranieri presso il Centro residenziale per cure post-acute di Msf.
Il protocollo è stato sottoscritto dal direttore generale dell’Asp di Catania, dr. Giuseppe Giammanco, e dalla dr.ssa Elisa Galli, capo progetto per Msf a Catania.
Presenti alla sottoscrizione del documento, per l’Azienda sanitaria, il dr. Franco Luca, direttore sanitario; il dr. Giuseppe Spampinato, direttore medico Direzione sanitaria e referente aziendale del progetto; il dr. Renato Passalacqua, direttore UOC Immigrazione e gestione emergenze; per Msf-Missione Italia era presente il dr. Guido Maringhini, coordinatore medico di progetto.
L’accordo, di durata biennale, rientra nell’ambito delle attività svolte a sostegno della popolazione migrante ed è finalizzato a garantire un periodo di assistenza post-acuzie a cittadini stranieri e migranti (provenienti da sbarchi) necessitanti di continuità assistenziale post-ricovero, offrendo un ampio ventaglio di servizi: dal supporto medico, infermieristico e psicologico, alla riabilitazione fisioterapica, al sostegno sociale e legale.
«Consolidiamo la collaborazione con Medici senza frontiere - afferma il dr. Giammanco - e l’impegno che ci vede in prima linea nell’assistenza alla popolazione migrante. 
Il protocollo definisce modalità operative e procedure per agevolare e sostenere il percorso di cura di pazienti migranti, realizzando un intervento assistenziale che sia appropriato non solo in termini sanitari, ma anche in un più ampio orizzonte socio-culturale, al fine del più efficace reinserimento del paziente nel sistema di accoglienza».
I soggetti beneficiari del progetto sono da individuarsi nei migranti dimessi dalle strutture ospedaliere dell’Asp di Catania - a seguito di un ricovero/accesso in emergenza o urgenza o programmato e che necessita di un ulteriore periodo di assistenza post-acuzie in un ambiente protetto e specifico - e che saranno accolti, a Catania, dall’Associazione Medici senza frontiere Belgio presso la struttura di via Taranto, 20.
«Il progetto - spiega la dr.ssa Galli - è nato dall’esperienza dei vari progetti in Sicilia identificando il bisogno di cure dopo le dimissioni ospedaliere e prima del reinserimento nel sistema di accoglienza. Siamo molto contenti di avere finalizzato questo percorso con l’Asp di Catania, per avanzare in questa attività a beneficio della popolazione migrante che necessitano di assistenza specifica».
Con questa iniziativa Msf mira a facilitare la dimissione di titolari e richiedenti protezione dagli Ospedali dell’Asp di Catania nel momento più appropriato per evitare, da un lato, una degenza prolungata in ambiente non più idoneo e, dall’altro, dimissioni senza una adeguata soluzione che tenga conto delle esigenze complessive dei pazienti ai quali il progetto è rivolto.
Altro risultato atteso è di fornire un’adeguata assistenza multidisciplinare (medico-infermieristica, psicologica, riabilitativa, socio-assistenziale, legale e culturale) con la finalità di garantire l’assistenza in un ambiente protetto, mirando alla ripresa dell’autonomia e dell’accompagnamento verso il pieno recupero psico-fisico e conseguente inserimento nella comunità di accoglienza.
L’assistenza sanitaria presso il Centro residenziale sarà fornita dall’equipe di Medici senza frontiere che garantirà, per un totale di 24 posti, la presenza di personale medico e sanitario.





domenica 1 ottobre 2017

COMUNICATO STAMPA DEL VICE SINDACO MATTIA




In occasione del consiglio comunale, ho provato forte imbarazzo a rappresentare l'amministrazione, per le giuste e più che legittime lamentele da parte dei consiglieri comunali.
 Si stigmatizzava infatti documentazione incompleta o errata, superficialità o peggio nella redazione degli atti di gestione del bilancio comunale. Tale mio imbarazzo a cui si aggiunge preoccupazione, é giustificato dal fatto che queste difficoltà, si sono verificate spesso.
 Oggi, nonostante siamo già nel mese di ottobre, per il Rendiconto di Bilancio, si parla ancora di documentazione incompleta o trasmessa non correttamente al collegio dei Revisori dei Conti. L'approvazione di tale atto, é di importanza fondamentale per la regolarità finanziaria dell'ente e per la conseguenza importantissima di dare il via al processo di stabilizzazione di tutto il personale precario.
Mi rendo conto che questa mia posizione critica crea tensioni all'interno della giunta, ma è necessario vigilare e tenere alta l'attenzione su chi sta lavorando su questo atto tanto importante. E' un'opportunità che questi lavoratori non devono assolutamente perdere!
 Sull'approvazione del Rendiconto, non saranno giustificati ritardi, rallentamenti o ulteriori errori di alcun tipo, che possano ritardare questo atto. Questa è la mia posizione e del gruppo politico che rappresento, il quale ha messo, la stabilizzazione del personale precario, fra gli obiettivi principali da raggiungere.
Aggiungo inoltre, che gran parte dei risultati che ha avuto questa Amministrazione, sono riconducibili alla grande collaborazione di questi lavoratori. Ha poca importanza se questo comunicato creerà tensioni e mal di pancia, l'obiettivo da raggiungere é di gran lunga più importante.
 Oggi contano poco le rassicurazioni verbali o le poche ore di integrazione, si deve solo accelerare per completare un iter che darà tranquillità e sicurezza a dei lavoratori che da troppo tempo inseguono questo traguardo.
                                                                                                        

Giuseppe Mattia

sabato 30 settembre 2017

GRANDE GUERRA 1915/1918 IN SICILIA RICORDO DEL GEN. ANTONINO CASCINO






Si è svolta ieri la cerimonia di commemorazione del centenario della morte del Generale Antonino Cascino avvenuta il 29 settembre 1917.
Il Generale Piazzese medaglia d’oro al valor militare ed eroe della prima guerra mondiale è stato  ricordato in due momenti.
Nel primo, il Sindaco Filippo Miroddi ed il Generale di Brigata Claudio Minghetti hanno deposto una corona d’alloro  ai piedi del monumento del Generale di Piazza Cascino.
Nel secondo, nella vicina Commenda dei Cavalieri di Malta si è tenuta una conferenza che aveva ad oggetto “Grande Guerra in Sicilia 1915/1918 ricordo del Generale Antonino Cascino nel centenario della sua morte”.
Dopo i saluti iniziali del Sindaco Miroddi e del Generale Minghetti Comandante di Stato Maggiore dell’Esercito Regione Sicilia vi è stato un breve intervento di Padre Scarcione che  essendo reduce da un viaggio in Giappone ha voluto ricordare assieme al numeroso pubblico presente, con un minuto di silenzio, le vittime delle due bombe atomiche di Hiroshima e Nahasaki.
Interessantissimi poi tutti gli interventi: Quello del Prof Salvatore Lo Re, che ha presentato il Generale Cascino non solo  come valoroso militare comandante la brigata Avellino che combatteva in prima fila con i suoi soldati nella conquista del Monte Santo,   e che morì di setticemia rifiutando l’immediato ricovero per non abbondonare i propri uomini, ma anche come uomo e padre di famiglia che comprendeva al contrario del Generale Cadorna i problemi di tante migliaia di soldati semianalfabeti mandati a morire in una guerra che non volevano gran parte degli Italiani e dei Siciliani.
Quello del Dr. Giuseppe Mazzaglia Presidente del Comitato “Grande Guerra di Sicilia” che ha parlato del ruolo e del contributo della Sicilia in  uomini, approvvigionamenti e supporti logistici alla guerra e dei soldati, ufficiali e sotto ufficiali piazzesi  caduti in essa su tutti i fronti.
Quello del Prof. Masuzzo che ha illustrato la storia dei  due monumenti ai caduti eretti in Città.
Quello infine dello storico aidonese Umberto Di Grazia che ha ricordato nel contesto storico i caduti aidonesi.
Al convegno era prevista anche la presenza dell’Assessore Regionale allo Sport, Turismo e Spettacolo Anthony Barbagallo che avrebbe dovuto contribuire al dibattito parlando degli itinerari storico, turistici e culturali della prima Guerra Mondiale e degli itinerari dello sbarco alleato in Sicilia operazione “Husky,” che si è scusato telefonicamente di non esser potuto venire a causa di altri impegni.

                                     Totò Conti






GEMELLAGGIO TRA IL LICEO VITO ROMANO ED IL LICEO DI ROTTENBACH




Si è svolto stamattina nella Sala delle Luci l’incontro degli alunni del Liceo Vito Romano e di quelli del Liceo di Rottenbach (Germania) con l’Assessore alla Pubblica Istruzione Rita Marotta.
I liceali erano accompagnati dalla Preside Lidia Di Gangi, alla Prof. Angelina Messana e da due simpaticissime Prof.sse Tedesche che fungevano anche da interpetri.
L’Assessore Rita Marotta  ha dato il benvenuto in Città ai graditi ospiti a nome suo e dell’intera Amministrazione, la Preside Lidia Di Gangi a sua volta ha ringraziato per aver aperto la Sala delle Luci di Sabato ( giorno non lavorativo) ed ha parlato di questo gemellaggio tra il Liceo Vito Romano e quello di  Rottenbach, piccola cittadina vicino Norimberga, gemellaggio che vede oggi ospiti i ragazzi tedeschi presso famiglie piazzesi e viceversa nella primavera del prossimo anno.
La Prof.ssa Messana ha precisato  che questa occasione, nata quasi per caso, ha permesso ai giovani alunni tedeschi di conoscere non solo Piazza Armerina ma anche la nostra stupenda Isola.
Al termine dell’incontro a riconferma dell’innata  ospitalità che caratterizza noi Siciliani, ai giovani ospiti ed ai loro accompagnatori  è stata offerta  la colazione che è stata servita  loro nella Sala delle Luci.


                                            

 Totò Conti